L’articolo 2 del Dlgs n. 39/2014, inserendo nel Dpr 313/2002 l’articolo 25bis, ha previsto

  • l’obbligo per tutti coloro che impiegano personale, indipendentemente dalla natura giuridica dell’“impiegante” (datori di lavoro, ma anche associazioni di volontariato) e dalla tipologia del rapporto (dipendente, autonomo, parasubordinato, volontari, ecc.),
  • in attività che comportino contatti diretti e regolari con minori
  • l’obbligo di chiedere il certificato penale del casellario giudiziale per verificare l’esistenza di condanne per i reati di cui agli articoli 600-bis, 600-ter, 600-quater, 600-quinquies e 609-undecies del codice penale o l’irrogazione di sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori.

Il tema è stato trattato più volte nel 2014 (Cfr. circolari Icn nn. 54, 60, 98, 126).

This content is restricted to site members. If you are an existing user, please log in. New users may register below.