La Corte di Cassazione (n. 4670 del 22-2-2021) affronta la questione delle anticipazioni di quote di TFR al dipendente qualora non ricorrano le condizioni individuate dall’art. 2120 c.c. o quelle di miglior favore previste dalla contrattazione collettiva o da patti individuali.

La Corte stabilisce che in tal caso il datore di lavoro è tenuto al versamento dei contributi.

This content is restricted to site members. If you are an existing user, please log in. New users may register below.